Selezionare parole intere da una stringa – ASP.Net

24 08 2009

Giusto perchè il penultimo giorno prima delle ferie sul lavoro saltano fuori tutti i problemi del mondo durante lo sviluppo di un sito web, ecco la funzione per una preview in un elenco articoli o news che da una stringa in VB.Net estrae un tot di parole e inserisce i puntini di sospensione.
Faccio notare che funziona anche con i vari wysiwyg editor (FCKeditor in primis).

Nella .aspx.vb inserire:

Public Shared Function EstraiParole(ByVal text As String, ByVal maxWords As Integer) As String
Dim matches As System.Text.RegularExpressions.MatchCollection
matches = System.Text.RegularExpressions.Regex.Matches(text, “\w+”)
If matches.Count <= maxWords Then Return text
Dim match As System.Text.RegularExpressions.Match = matches(maxWords – 1)
Return text.Substring(0, match.Index + match.Length) & “…”
End Function

e nella .vb basta associare la label alla function:

<asp:Label ID=”Label” runat=”server”  Text='<%# EstraiParole(Eval(“TestoDaScomporre”,””),40) %>’ />

in cui 40 è il numero delle parole da selezionare.

✿ .·´¯`·->YEAH!!<-·´¯`·. ✿

[ps: giusto per non cambiare troppo il tema di questo blog, ricordo che tra 2 giorni parto per una settimana a Palma di Maiorca e tra 20 per la Cina.]

Annunci




Troppo avanti

10 02 2009

Stamattina dopo aver uploadato un sito in ASP.NET su Aruba son incappata nell’errore Could not load file or assembly ‘System.Web.Extensions, Version=3.5.0.0, Culture=neutral,  PublicKeyToken= 31bf3856ad364e35’  or one of its dependencies. The system cannot find the file specified.” .
Ovviamente in locale tutto va che è una meraviglia, mettendolo online succede il triccheballacche.
La cosa inspiegabile è che togliendo il Web.config il sito funziona: non ci sono indicazioni path del db Access ma questo viene letto benissimo (??) e in teoria “se una cosa funziona, non chiederti perchè e tira dritto”, ma appena viene eseguita una query in scrittura, la pagina va in errore.
Comunque sia, la soluzione è molto semplice.
Analizzando una frase di una riunione tra boss diventata un pilastro della cultura popolare del nostro ufficio, “son talmente avanti che son dovuto tornare indietro”, si può facilmente trovare la soluzione di
Could not load file or assembly ‘System.Web.Extensions’“:
la versione asp.net che stavo usando è la 3.5 mentre Aruba supporta la 2.0.
Quindi aprendo Visual Studio basta andare nel tool del Solution Explorer, tasto destro sul nome del sito, Property Pages, Built e selezionare dal menu a tendina .Net Framework 2.0.
Veloce, facile, avanti.






Convertire query da SQL a Access

11 09 2008

Dato che son due giorni che sto facendo questo tedioso lavoro e online non ho trovato niente che mi renda la vita più facile, riassumo qua i passi da seguire per convertire le query da SQL a Access:
– pensare “dai mezz’oretta e ho finito…dai al massimo un’ora se ci metto di mezzo la pausa alle 10.30”.
– guardare l’orologio che segna le 11.00 e rendersi conto che il punto prima è una immane cavolata (e la colazione è ancora di fianco al computer);
– inventare nuovi e fantasiosi neologismi perchè è tardi e non ce ne vieni fuori;
– convertire i GETDATE() in NOW();
– inventare nuovi e fantasiosi neologismi perchè cliccando il punto esclamativo rosso ritorna errore e la spiegazione non vuol dire una mazza;
– all’ennesimo “Errore di sintassi (operatore mancante) nell’espressione della query”, controllare che gli alias delle tabelle siano preceduti dall’AS: se SQL accetta “INNER JOIN nometabella alias ON”, per ACCESS è “INNER JOIN nometabella AS alias ON”; per gli alias dei campi (nometabella.nomecampo AS alias) nessun problema dato che è uguale per entrambi i programmi;
– inventare nuovi e fantasiosi neologismi perchè devi perdere la vista a confrontare due query apparentemente identiche che da una parte funzionano e dall’altra no;
– per convertire un nvarchar a data, in SQL è CONVERT(datetime, nomecampo, formatodata), in ACCESS diventa CDate(nomecampo). Ovviamente a seconda dei casi ci sono i vari CInt, CDbl ecc., ma guai a usare il convert dato che Access va proprio in fastidio…
– inventare nuovi e fantasiosi neologismi perchè stai cominciando ad odiare il triangolo giallo con il punto esclamativo e anche il “ti-din” di errore;
– il ISNULL tanto carino e semplice di SQL (ISNULL(nomecampocheforseènullo, nomecamposostituivo)), va convertito in un orrendo (e per niente cool) Nz(nomecampocheforseènullo, nomecamposostituivo)), perchè in Access ISNULL ritorna solo un valore true o false.
– inventare un nuovo e colossale neologisma gigante dopo aver constatato che il tutto funziona, giusto per concludere il lavoro.





Keywords to me

16 07 2008

E’ da un pò di tempo che tengo sotto controllo le keywords che vengono usate per arrivare sul questo blog, ed ecco le top 15 (in ordine casuale)

spongebob in mutande
Cioè io adoro spongebob, ma cercarlo “in mutande” mi sa un pò di perverso. Forse colui e/o colei è un bambino precoce con un futuro da maniaco.

– ragazzine
una mamma in crisi che non riesce più a gestire la figlia ribelle o uno schifoso con una sessualità repressa?

– bocce
se si intende il gioco che si fa in spiaggia, mi pavoneggio di essere arrivata seconda al torneo quando ero a Zanzibar. Se invece si parla di “bocce femminili”, allora mi tiro fuori dalla discussione. Però ricordo che al Gay Pride a Vienna quasi tutti ne avevano più di me, anche gli uomini. Non è giusto.

– valigia di mano in blue panorama
A te che sei arrivato fin qua con queste parole chiave, lascio un estratto del regolamento:
E’ consentito portare solo piccole quantità di liquido nel bagaglio a mano. Tali liquidi devono essere posti in singoli contenitori della capacità massima di 100 ml ciascuno. Tali contenitori devono essere chiusi in una busta di plastica trasparente, richiudibile di capacità non superiore ad 1 Litro per singolo passeggero”.
In ogni caso, non andare in paranoia per questa storia dei liquidi: spesso non si sono accorti che avevo un flacone di shampoo, a Siviglia avevo i succhi di frutta e da Vienna ho portato a casa una lattina di the alla cannabis.
Comunque si chiama “bagaglio a mano”, non valigia di mano. Faccia da marrano!

– serpente leone
…Solo non si vedono i due leocorni!

– que tal? in catalano
rimane “que tal”. Invece le olive se in spagnolo si chiamano “aceitunas” in catalano sono le “olives”, e il formaggio da “queso” diventa “formatge”

– tatuaggi
indeciso su cosa fare? guardati Miami Ink..o L.A. ink che c’è Kat VonD

– da brema ad amsterdam
E’ una bella idea, dato che spesso con la Ryanair a Brema ci si va con 10 €, e invece EasyJet ti fa spendere mai meno di 100 € per raggiungere la città dei tulipani (+ natura varia). Con una rapida ricerca ho trovato che la tratta Brema – Amsterdam è gestita da KLM, Lufthansa e Bmi.
Ti consiglio Bmi: non l’ho mai usata, ma ogni tanto esce con delle belle offerte.

– postepay al bravo kiwengwa
Ma se vai in un villaggio del genere non è che puoi stare a fare il pezzente con la postepay..ma ti posso dire che secondo me non la accettano. Preferiscono i contanti, e mi raccomando che, se sono dollari, devono essere quelli a testa grossa, sennò non te li prendono.
Che poi essendo in all inclusive non è che servano chissà quali somme, quindi portati dietro quei 300 $ e vai liscio.

– pussy
Allora: o sei un fan di Kill Bill, o della macchina che avevo prima (la pussy wagon), o molto più probabile, sei un povco depvavato. Che schifoso. Sei quello che abiti nel palazzo di fianco al mio, eh?! AMMETTILO!

– asp inviare mail con immagini senza allegati
facile questa: devi usare CDONTS, ma fai prima ad aggiornarti e a passare ad asp.net. Anche io l’ho fatto..

– recensione ciglione parking
eh beh cosa dire del Ciglione Parking Malpensa..vanno forte! (in tutti i sensi, soprattutto in prossimità degli stop se sono vicini a una curva e c’è il diluvio)

– peepshow a barcellona
sisi so anche questa: sulla rambla, verso il porto, c’è il sexy shop dove puoi trovare tutto quello che vuoi, fino a diventare cieco. Poi c’è anche la signora anziana vestita da ghostbuster che quando esci dallo stanzino disinfesta l’aria.

– dove fare pipì a barcellona
consiglio non solo per Barcellona ma per qualsiasi città: vai da Mc Donald’s, Burger King o una qualsiasi catena. Se invece sei a Madrid, o pisci su un barbone come stavo per fare io l’ultimo dell’anno, o in qualche scantinato, così se il padrone di casa deve scendere in cantina a prendere qualcosa, si ritrova la scalinata lavata.

– kg valigie con blue panorama
questa è la più ricorrente in assoluto: il peso del bagaglio da imbarcare non deve superare i 20 Kg.
Chissà che qualcuno possa trovare utile questa pagina piena di cazzate.





Confessioni di una mente pericolosa

3 07 2008

E’ incredibile in quanto poco tempo ti si possa capovolgere la giornata.
Ti svegli bene, vai al lavoro con tanti buoni propositi e poi TAC: il tempo di fare “Invia/ricevi” e la situazione si ribalta.
Non so se si nota da quello che ho scritto, ma ho decisamente i maron girè (è un sottile francesismo), e quando sono così entro in modalità faccia di merda.
E quindi non sono mica tanto carina.

Comunque stamattina, prima che volassero le stronzate, mi stavo dedicando a VS 2008 per usare ASP.NET 3.5, con LINQ, AJAX, Qui Quo Qua e Cip e Ciop annessi.

Se non ho ancora scritto il resoconto del fine settimana a Siviglia, è perchè si è risvegliato dal letargo questo mio lato geek.